Top Banner
L’ASP e il governo degli L’ASP e il governo degli interventi di prevenzione interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma , 20 gennaio 2009 Domenico Di Domenico Di Lallo Lallo Convegno Regionale
11

LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

May 01, 2015

Download

Documents

Welcome message from author
This document is posted to help you gain knowledge. Please leave a comment to let me know what you think about it! Share it to your friends and learn new things together.
Transcript
Page 1: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

L’ASP e il governo degli L’ASP e il governo degli interventi di prevenzioneinterventi di prevenzione

Sala Tevere Regione Lazio

Roma , 20 gennaio 2009

Domenico Di Domenico Di LalloLallo

Convegno Regionale

Page 2: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

Alcuni punti fondamentali da condividereAlcuni punti fondamentali da condividerenella pianificazione di interventi di prevenzione nella pianificazione di interventi di prevenzione

La prevenzione è solo in piccola parte di pertinenza della sanità…….,

deve essere una funzione diffusa nel SSR…….,

qualunque combinazione di metodi è più efficace di interventi monocomponente; …..

al di fuori di un ambito di sperimentazione, è indispensabile che gli interventi da sviluppare siano basati su modelli validati.

Page 3: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

I problemi della prevenzione I problemi della prevenzione

DiseguaglianzeDiseguaglianze, sia dal punto di vista dei problemi di salute, sia dal punto di vista di organizzazione dei servizi.

Frammentazione Frammentazione : Dipartimenti di Prevenzione separati da altri servizi.

Mancanza di una funzione strategica di progettazione e Mancanza di una funzione strategica di progettazione e programmazioneprogrammazione

Stile di lavoroStile di lavoro improntato su di una logica di confederazione di servizi autonomi e più incline al rispetto degli obblighi di legge.

Scarse risorseScarse risorse

Page 4: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

Il contributo dell’ASP ai programmi di Il contributo dell’ASP ai programmi di prevenzione definiti a livello prevenzione definiti a livello

nazionale e regionale nazionale e regionale

I Piani di Prevenzione Attiva – Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005

Guadagnare Salute - Dpcm del 4 maggio 2007, in accordo con le Regioni e le Pa.

I nuovi LEA sulla prevenzione - Dpcm del 23 aprile 2008 (in corso di approvazione?)

Page 5: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

• screening oncologici • vaccinazioni • infortuni sul lavoro• obesità • rischio cardiovascolare • recidive degli accidenti cardiovascolari • complicanze del diabete • incidenti stradali • incidenti domestici

PPA, triennio 2005-2007 e proroga PPA, triennio 2005-2007 e proroga 2008. 2008.

Prosecuzione 2009 ?Prosecuzione 2009 ?

tematiche/attività già presenti fra i compiti istituzionali dei servizi

tematiche/attività molto spesso considerate estranee ai compiti istituzionali dei servizi

Page 6: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

Screening citologico

Estensione ed adesione corretta per ASL: anno 2007

0,00

20,00

40,00

60,00

80,00

100,00

ASL R

M/A

ASL R

M/B

ASL R

M/C

ASL R

M/D

ASL R

M/E

ASL R

M/F

ASL R

M/G

ASL R

M/H

ASL V

T

ASL R

I

ASL L

T

ASL F

RLa

zio

Estensione

Adesione Corretta

Estensione reale ed adesione anno 2007

0,00

20,00

40,00

60,00

80,00

100,00

ASL R

M/A

ASL R

M/B

ASL R

M/C

ASL R

M/D

ASL R

M/E

ASL R

M/F

ASL R

M/G

ASL R

M/H

ASL V

T

ASL R

I

ASL L

T

ASL F

RLa

zio

ASL

%

Estensione

Adesione Corretta

Screening mamografico

Page 7: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

estensione

adesione

Screening mammografic

o

Page 8: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

Indica strategie intersettoriali, basate su azioni che prevedono il coinvolgimento di settori diversi della società e delle istituzioni, e interventi specifici per la

- lotta al tabagismo e all’abuso di alcol - promozione dell’attività fisica e di una sana alimentazione

La necessità dell’approccio intersettoriale nasce dalla constatazione che la gran parte degli interventi efficaci di contrasto ai fattori di rischio e di promozione di comportamenti salutari sono esterni alla capacità di intervento del SSN.

Page 9: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

2417

192021

2220

2219

2324

262626

2825

2626

25

126

87

47

97

71011

1313

1621

141316

0 10 20 30 40 50 60

ItaliaValle d'Aosta

PiemonteVeneto

FVGLiguria

E-RToscana

SardegnaMarcheUmbria

LazioAbruzzo

MoliseCampania

PugliaBasilicata

CalabriaSicilia

%

Sovrappeso Obeso

Page 10: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

I nuovi LEA sulla prevenzioneI nuovi LEA sulla prevenzioneIndicano le prestazioni e i servizi che il Servizio Sanitario Nazionale è tenuto a garantire a tutti i cittadini, gratuitamente o dietro pagamento di un ticket.

I LEA sono organizzati in tre settori:- prevenzione collettiva e sanità pubblica - assistenza distrettuale - assistenza ospedaliera

Il livello prevenzione si articola in otto aree di intervento:

- Sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive, inclusi i programmi vaccinali- Tutela della salute e sicurezza degli ambienti aperti e confinati- Sorveglianza, prevenzione e tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro- Salute animale e igiene urbana veterinaria- Sicurezza alimentare- Sorveglianza e prevenzione delle malattie croniche, inclusi la promozione di stili di vita sani ed i programmi organizzati di screening- Sorveglianza e prevenzione nutrizionale - Valutazione medico legale degli stati di disabilità e per finalità pubbliche

Page 11: LASP e il governo degli interventi di prevenzione Sala Tevere Regione Lazio Roma, 20 gennaio 2009 Domenico Di Lallo Convegno Regionale.

Il Sistema di Sorveglianza Passi Il Sistema di Sorveglianza Passi e gli interventi di prevenzione e gli interventi di prevenzione

In che misura il sistema PASSI può contribuire a produrre profili di salute della popolazione residente?

In che misura il sistema PASSI può identificare:- popolazioni a rischio- problemi di salute critici- diseguaglianze nell’accesso ai servizi

suscettibili di intervento da parte dei servizi sanitari e sociali?