Top Banner
ISCHEMIE ACUTE PERIFERICHE
15

Ischemia Acuta (Infermieristica)

Oct 23, 2014

Download

Documents

Welcome message from author
This document is posted to help you gain knowledge. Please leave a comment to let me know what you think about it! Share it to your friends and learn new things together.
Transcript

ISCHEMIE ACUTE PERIFERICHE

Ischemie acute periferiche

Definizione Improvvisa riduzione della perfusione periferica con conseguente potenziale minaccia di sopravvivenza dellarto.Fino a 2 settimane dopo levento acuto ed determinato dalla severit del quadro ischemico.

Norgren L et al. J Vasc Surg 2007; 45: S5AS67A.

Ischemie Acute Periferiche - Clinica Dolore (tempo di insorgenza, localizzazione e intensit, modificazioni nel tempo) Assenza di polsi periferici Pallore cutaneo Parestesia Paralisi (pessimo fattore prognostico)

ALGORITMO TRATTAMENTO ISCHEMIA ACUTA (Trans-Atlantic Inter-Society Consensus Document on Management of Peripheral Arterial Disease TASC II)Anamnesi ed esame clinico Anticoagulazione (ENF) EcocolorDoppler Categoria I Arto vitale Categoria IIA Arto a rischio marginale Categoria IIB Categoria III Arto a rischio immediato Non vitale

?Metodiche per immagine

Rivascolarizzazione

Rivascolarizzazione

Rivascolarizzazione

Amputazione

Norgren L et al. J Vasc Surg 2007; 45: S5AS67A.

Classificazione Ischemie AcuteEsame obiettivo Categoria I Vitale IIA A rischio marginale IIB A rischio immediato III Non vitale Descrizione/prognosi No rischio immediato Salvabile se trattato prontamente Salvabile se trattato immediatamente Non salvabile Sensibilit +/- (dita) + (pi delle dita) + Debolezza muscolare + Media/Moderata + Esame Doppler Arterie + Vene + + + -

Rutherford RB et al. J Vasc Surg 1997; 26: 517538.

METODICHE PER IMMAGINE

ARTERIOGRAFIA CTA MRA

TRATTAMENTO ISCHEMIA ACUTACLASSI I E IIA TERAPIA TROMBOLITICA

PERCUTANEOUS ASPIRATION THROMBECTOMY PERCUTANEOUS MECHANICAL THROMBECTOMY

TRATTAMENTO ISCHEMIA ACUTACLASSI IIB TERAPIA CHIRURGICAAPERTA O ENDOVASCOLARE LOCALIZZAZIONE TROMBOPROSSIMALE DISTALE

Sopra il legamento inguinale rimozione chirurgica

Trombolisi intraoperatoria per un breve periodo seguito da lavaggio e passaggio di catetere

ANGIOGRAFIA A COMPLETAMENTO DELLE PROCEDURE Associare eventualmente PTA o bypass

CONTROINDICAZIONI TRATTAMENTO TROMBOLITICOASSOLUTE EVENTO CEREBROVASCOLARE RICONOSCIUTO (ESCLUSO TIA) DIATESI EMORRAGICA ATTIVA SANGUINAMENTO GI RECENTE (10 giorni) INTERVENTI NEUROCHIRURGICI (3 mesi) TRAUMI INTRACRANICI (3 mesi)

CONTROINDICAZIONI TRATTAMENTO TROMBOLITICO

RELATIVERIANIMAZIONE CARDIOVASCOLARE NEI 10 GIORNI PRECENDENTI CHIRURGIA MAGGIORE NON VASCOLARE O TRAUMA NEI 10 GIORNI PRECEDENTI IPERTENSIONE NON CONTROLLATA (SISTOLICA > 180 DIASTOLICA > 110) PUNTURA DI UN VASO NON COMPRIMIBILE TUMORE INTRACRANICO CHIRURGIA OFTALMICA RECENTE

CONTROINDICAZIONI TRATTAMENTO TROMBOLITICO

MINORIINSUFFICIENZA EPATICA CON COAGULOPATIA ENDOCARDITE BATTERICA GRAVIDANZA RETINOPATIA PROLIFERATIVA DIABETICA IN FASE ATTIVA

PATOLOGIE CHE MIMANO LISCHEMIA ACUTA

SHOCK SISTEMICO FLEGMASIA CERULEA DOLENS NEUROPATIA COMPRESSIVA ACUTA

DIAGNOSI DIFFERENZIALETRAUMA ARTERIOSO DISSECAZIONE AORTICA ARTERITE CON TROMBOSI ARTERIOPATIA DA HIV TROMBOSI SPONTANEA SOSTENUTA DA STATO IPERCOAGULATIVO CISTI POPLITEA AVVENTIZIALE CON TROMBOSI INTRAPPOLAMENTO POPLITEO CON TROMBOSI VASOSPASMO CON TROMBOSI (ERGOTAMINA) SINDROME COMPARTIMENTALE

PATOLOGIE ARTERIOSE PERIFERICHE ACUTE

TROMBOSI DI UNARTERIA STENOTICA TROMBOSI DI UN BYPASS EMBOLI A PARTENZA CARDIACA, ANEURISMA, PLACCA O STENOSI CRITICA ANEURISMA TROMBIZZATO CON O SENZA EMBOLIZZAZIONE