Top Banner
19 MAGGIO_AGOSTO_2015 PROGRAMMA COLLA DI CASAGLIA - FORNELLO - COLLA DI CASAGLIA Dal Passo della Colla percorriamo il sentiero 00 fino al Poggio degli Allocchi e da lì, su tracce di sentiero, raggiungiamo Cà Brancobalardi. Da qui, seguendo in discesa il torrente, arriviamo alla stazione abbando- nata di Fornello, sulla ferrovia Faenza-Firenze. Sempre su traccia non segnata risaliamo il torrente Veccione fino a raggiungere Le Casette, villaggio abbandonato circondato da ampi e bei prati. In breve risaliamo a reincontrare il sentiero 00 per il rientro al Passo della Colla. GITA SOCIALE IN CROAZIA: PARCHI NAZIONALI DI PAKLENICA E KRKA. I dettagli di quest’uscita sono descritti dettagliatamente sul sito della Sezione. ESCURSIONE NOTTURNA PER LA NOTTE DI SAN GIOVANNI Festeggiamo la notte magica di San Giovanni a Riolo Terme, con un’e- scursione notturna nel bosco a cercare 7 spighe di grano, 7 gocce di rugiada, 7 malli di noci e 7 foglie di nasturzio... ma anche a vedere le lucciole in mezzo al bosco. MTB: CRESPINO DEL LAMONE, GIRO DEI CARBONAI. Cascata dell’Abbraccio, Diacci, Cà di Cicci, Frassinello, Monte la Faggeta. Dom. 14 Giugno Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco. Tempi ore 6,00 - disl. 900 mt Difficoltà E Accompag. Stefano Mirandola (cell. 349 6905515) Riccardo Bisello (cell. 333 4818821). Da mar. 16 a sab. 20 Giugno Iscrizioni Da giovedì 16 aprile, anticipo € 100. Accompag. Laura Bettoli (cell. 347 0569098), Mario Cortesi (cell. 349 7183381) Mar. 23 Giugno Partenza ore 20,30, mezzi propri da Piazzale Pancrazi Tempi ore 3,00 - Difficoltà E Materiali Pila con batterie cariche Accompag. Mariarosa Vignoli (cell. 335 5423339), Emma Ponzi (cell. 335 6076058), Tiziana Merenda Sab. 27 Giugno Partenza ore 8.30, chiosco/fonte di Crespino del Lamone, si può usare il treno. Difficoltà OC Accompag. Stefano Tedioli (cell. 339 4564776) ATTENZIONE tutte le uscite cai avranno come unico ritrovo per la partenza piazzale pancrazi, di fronte allo stadio, sia per le partenze in autobus che con mezzi propri. Si ricorda che in caso di viaggi con mezzi propri, i passeggeri sono tenuti a rimborsare il proprietario dell’auto delle spese carburante, nella misura stabilita dal consiglio direttivo sezionale. Chiediamo a tutti la massima puntualità per l’orario di ritrovo e partenza. Attenzione, dove espessamente richiesto, le iscrizioni alle uscite saranno ritenute valide solo se accompagnate da relativo acconto e numero telefonico. In caso di rinuncia e di mancata sostituzione l’acconto non verrà sostituito. In caso di annullamento dell’uscita l’acconto si dovrà ritirare entro 60 giorni. PROGRAMMA DELLE USCITE E MANIFESTAZIONI SECONDO QUADRIMESTRE 2015
8

Bollettino n.2 2105 parte (a)

Jul 22, 2016

Download

Documents

CAI Faenza

Bollettino n.2 2105 parte (a)
Welcome message from author
This document is posted to help you gain knowledge. Please leave a comment to let me know what you think about it! Share it to your friends and learn new things together.
Transcript
Page 1: Bollettino n.2 2105 parte (a)

19MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMA

COLLA DI CASAGLIA - FORNELLO - COLLA DI CASAGLIADal Passo della Colla percorriamo il sentiero 00 fino al Poggio degli Allocchi e da lì, su tracce di sentiero, raggiungiamo Cà Brancobalardi. Da qui, seguendo in discesa il torrente, arriviamo alla stazione abbando-nata di Fornello, sulla ferrovia Faenza-Firenze. Sempre su traccia non segnata risaliamo il torrente Veccione fino a raggiungere Le Casette, villaggio abbandonato circondato da ampi e bei prati. In breve risaliamo a reincontrare il sentiero 00 per il rientro al Passo della Colla.

GITA SOCIALE IN CROAZIA: PARCHI NAZIONALI DI PAKLENICA E KRKA.

I dettagli di quest’uscita sono descritti dettagliatamente sul sito della Sezione.

ESCURSIONE NOTTURNA PER LA NOTTE DI SAN GIOVANNIFesteggiamo la notte magica di San Giovanni a Riolo Terme, con un’e-scursione notturna nel bosco a cercare 7 spighe di grano, 7 gocce di rugiada, 7 malli di noci e 7 foglie di nasturzio... ma anche a vedere le lucciole in mezzo al bosco.

MTB: CRESPINO DEL LAMONE, GIRO DEI CARBONAI.

Cascata dell’Abbraccio, Diacci, Cà di Cicci, Frassinello, Monte la Faggeta.

Dom. 14 Giugno

Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco.

Tempi ore 6,00 - disl. 900 mtDifficoltà EAccompag. Stefano Mirandola

(cell. 349 6905515) Riccardo Bisello (cell. 333 4818821).

Da mar. 16 a sab. 20 Giugno

Iscrizioni Da giovedì 16 aprile, anticipo € 100.

Accompag. Laura Bettoli (cell. 347 0569098), Mario Cortesi (cell. 349 7183381)

Mar. 23 Giugno

Partenza ore 20,30, mezzi propri da Piazzale Pancrazi

Tempi ore 3,00 - Difficoltà EMateriali Pila con batterie caricheAccompag. Mariarosa Vignoli

(cell. 335 5423339), Emma Ponzi (cell. 335 6076058), Tiziana Merenda

Sab. 27 Giugno

Partenza ore 8.30, chiosco/fonte di Crespino del Lamone, si può usare il treno.

Difficoltà OCAccompag. Stefano Tedioli

(cell. 339 4564776)

ATTENZIONE tutte le uscite cai avranno come unico ritrovo per la partenza piazzale pancrazi, di fronte allo stadio, sia per le partenze in autobus che con mezzi propri. Si ricorda che in caso di viaggi con mezzi propri, i passeggeri sono tenuti a rimborsare il proprietario dell’auto delle spese carburante, nella misura stabilita dal consiglio direttivo sezionale. Chiediamo a tutti la massima puntualità per l’orario di ritrovo e partenza. Attenzione, dove espessamente richiesto, le iscrizioni alle uscite saranno ritenute valide solo se accompagnate da relativo acconto e numero telefonico. In caso di rinuncia e di mancata sostituzione l’acconto non verrà sostituito. In caso di annullamento dell’uscita l’acconto si dovrà ritirare entro 60 giorni.

PROGRAMMA DELLE USCITE E MANIFESTAZIONI SECONDO QUADRIMESTRE 2015

Page 2: Bollettino n.2 2105 parte (a)

21MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMAFERRATE IN DOLOMITI, TRINCEE AL PADON E FINANZIERI A CIMA COLAC.

Affronteremo due ferrate, impegnative sia per le difficoltà tecniche sia per l’altitudine, al cospetto di sua Maestà la Marmolada. La Ferrata delle Trincee ci porterà, lungo il crinale tra Arabba e il Lago Fedaia, a percorrere un tratto del fronte della Prima Guerra Mondiale da Porta Vescovo alla Mesolina. Il primo tratto, verticale, è molto impegnativo, poi si prosegue con maggiore facilità; si percorrono diverse gallerie, l’ultima è di 300 metri, per cui è necessario mu-nirsi di pila frontale.La Ferrata dei Finan-zieri è caratterizzata da una parete verticale che si supera con scale so-vrapposte e strapiom-banti; salendo il versante nord-ovest si raggiunge la cima del Colac. Pano-rama grandioso!Il pernottamento è previ-sto presso il Rifugio Ca-stiglioni al lago Fedaia.

FIUMICELLO - MONTE POZZONE - POGGIO DELLE COL-LE - POGGIO COLORETO - POGGIO BINI - FIUMICELLO

Percorreremo il crinale che risale la sinistra idrografica del torrente Fiu-micello, lungo il tracciato del sentiero n.303, fino a incrociare il Sen-tiero degli Alpini. Tale sentiero ci consentirà di chiudere il giro attorno alla testa della valle, scendendo la destra idrografica lungo il sentiero n.307 e raggiun-gendo così il punto di partenza.

SALITA AL GRAN PARADISO, IL 4000 TUTTO ITALIANO.

La domenica, raggiunta la località Pont in Valsavaranche, si sale lungo il sentiero che porta al rifugio Vit-torio Emanuele, dove pernotteremo. Lunedì salita lungo la via normale alla vetta del Gran Paradiso, prima su massi e rocce di granito poi, raggiun-to il ghiacciaio, si sale in cordata, su-perando alcune zone crepacciate, per giungere alla madonnina posta sulla cima a 4061 metri di quota. Dopo le foto di rito, ritorno tutto d’un fiato al parcheggio di Pont.

Sab. 27 e dom. 28 Giugno

Partenza ore 5.00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi sabato ore 6,00, domenica ore 7,00

Dislivello sabato 600 metri, domenica 700 metri

Difficoltà EEAMateriali Set completo da ferrata

omologato, casco, pila frontale e sacco lenzuolo.

Iscrizioni Da giovedì 28 maggio, anticipo € 50

Accompag. Riccardo Bisello (cell. 333 4818821) Ettore Fabbri (cell. 338 3367060)

Dom. 28 Giugno

Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 6,00Dislivello 800 metriDifficoltà EAccompag. Massimo Raccagni

(cell.349 1585249), Giovanni Bisi (cell.338 5320103)

Dom. 12 e lun. 13 Luglio

Partenza ore 6.00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco.

Tempi domenica 3 ore, lunedì 10 oreDislivello domenica 770 metri,

lunedì 1300 metri in salita e 2000 metri in discesa.

Difficoltà EEA/PDMateriali Imbrago, piccozza,

ramponi, sacco lenzuoloIscrizioni da giovedì 11 giugno,

anticipi € 50.Accompag. Nicoletta Filipponi,

Mauro Renzi (cell. 339 2910833)

Page 3: Bollettino n.2 2105 parte (a)

22MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMAANELLO DELL’ALTA VALLE DEL ROVIGO.

Andiamo a rinfrescarci lungo que-sto classico anello di sentieri, con il seguente percorso: Le Spiagge - Passo dei Ronchi di Berna - Fras-sinello - Sorgente del Rovigo - Ca-panna Sicuteri - Rifugio i Piani - Le Spiagge.

MTB: PALAZZUOLO SUL SENIO, VAL CAVALIERA E LOZZOLEPasso della Sambuca, Altello, Val Cavaliera, Casetta di Tiara, Monte Carzolano, Lozzole, Monte Prevaligo.

ESCURSIONI E FERRATE NEL GRUPPO DEL CIVETTAUscita per persone ben allenate a forti dislivelli in ambiente severo1-giorno: Da Alleghe si segue il segnavia n.565 fino a incrociare l’Alta Via n.1 con segnavia n.560. Svoltando a sinistra si arriva al lago Coldai e poco dopo alla forcella Coldai (2191 metri). Si scende al rifugio Col-dai (2132 metri) per la cena e il pernottamento.2-giorno: Si segue il segnavia n.557 fino alla Schiena del Bech (2420 metri), si prosegue a destra fino all’attacco della ferrata degli Alleghesi, che ci porterà in cima al M. Civetta (3220 metri). Si scende al rifugio Torrani (2984 metri), nostra meta per il secondo giorno e dove faremo cena e pernottamento.3-giorno: Per la ferrata Tissi si scende, costeggiando la Civetta Bassa, fino a Forcella Sasse (2476 metri), poi si prosegue per il segna-via n.558 fino alla Forcella della Grava (1784 metri). Da qui si scen-de a destra per il sentiero n.557 pas-sando per Casera della Grava per poi raggiungere Le Vare poco sopra al paese di Chiesa.

APPENNINO BOLOGNESE: SENTIERI ATTORNO AL LAGO BRASIMONE

Dopo aver costeggiato il Lago si parcheggia, al termine dell’asfalto, nei pressi della località Barbamozza (m.860), punto di partenza per la nostra escursione. Risaliamo il torrente Brasimone fino a Cà Fontana del Boia, da cui si risale verso est il versante boscato in direzione del Poggio delle Vecchiette. Si prosegue per il percorso CAI 001 passan-do in prossimità del Monte della Scoperta e il Monte delle Lamacce (m.1185), raggiungendo quindi l’Eremo del Viandante. Da qui, passan-do per il versante orientale del Monte Calvi, si prosegue verso la Piana dei Poderi per poi salire al Monte di Stagno (m.1213, punto panorami-co). Col sentiero 009B-009 si ritorna al punto di partenza.

Dom 19 Luglio

Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 5,00 - Disliv. 500 mtDifficoltà EAccompag. Massimo Casadio

(cell. 328 0619066) Romano Leonardi (cell. 339 2639866)

Dom. 19 Luglio

Partenza ore 8.30, campo sportivo di Palazzuolo sul Senio.

Difficoltà OC+Referente: Stefano Tedioli

(cell. 339 4564776)

Sab 25 Dom 26 Lun 27 Luglio

Partenza ore 5,00, pullman da Piazzale Pancrazi.

Tempi sabato ore 7,00, domenica ore 8,00 e lunedì ore 7,00

Dislivello sabato salita m.1300, domenica salita m.1100 e discesa m.230, domenica discesa m.1600.

Difficoltà EEAMateriali Set completo da ferrata,

omologato, casco, sacco lenzuolo.

Iscrizioni Da giovedì 25 giugno, anticipo €. 50

Accompag. Remo Fabbri (cell. 333 7664352), Sandro Sportelli (cell. 347 4792623)

Dom 2 Agosto

Partenza ore 6,30, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 7,00Dislivello 600 metriDifficoltà EAccompag. Ettore Fabbri

(cell. 338 3367060), Laura Bettoli (cell. 347 0569098)

Page 4: Bollettino n.2 2105 parte (a)

23MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMAMTB: MARRADI, GAMOGNA.

Passo dell’Eremo - Gamogna - Monte Gianni.

MTB: PRACCHIA (BO), VALLE DELL’ORSIGNA.

Pracchia - Rif. Porta Franca - Passo del Cancellino - Rif. Montanaro - Pracchia.

MONVISO, PERIPLO SU SENTIERI E SALITA ALLA VETTA PER LA VIA NORMALE

1° giorno: Pian del Re - rifugio Quintino Sella (ore 2,30).Da Pian del Re (2020 metri) il largo sentiero della GTA sale al bellis-simo Lago Fiorentino, lo costeggia sulla sinistra, quindi sale con pen-denza a volte ripida, per giungere al Colle di Viso (2650 metri) da cui appare il Lago Grande di Viso. Senza abbassarsi al lago la mulattiera taglia in piano il pendio e conduce in breve al rifugio Quintino Sella (2640 metri) dove pernotteremo.2° giorno: Salita facoltativa alla vetta.3° giorno: Rifugio Quintino Sella - Passo Gallarino - Passo S. Chiaf-fredo - Grange Gheit - rifugio Vallanta (ore 5,00). Dal rifugio Quintino Sella s’imbocca il sentiero GTA che risale dolcemente a mezzacosta, conducendo al Passo Gallarino (2727 metri, ore 1,00), da qui in breve si raggiunge il Passo S. Chiaffredo, da cui ci si affaccia sulla Val Varaita (2764 metri, ore 0,15). Proseguendo, si scende nel selvaggio Vallone delle Giargiatte. Dopo una scomoda pietraia, il sentiero raggiunge il Gias Fons (2365 metri, ore 1,00). Continuando, dopo il bosco dell’A-levè il sentiero volge a destra e con un tratto a mezzacosta entra nel val-lone di Vallanta e scende fino alle Grange Gheit (1921 metri, ore 1,00). Attraversato il torrente, si continua per il largo sentiero, proveniente da Castello, che risale tutto il vallone di Vallanta sulla destra, fino al Rif. Vallanta (2450 metri, ore 1,45).4° giorno: rifugio Vallanta - Passo di Vallanta - Refuge du Viso - Colle delle Traversette - Pian del Re (totali ore 6.15). Dal rifugio si raggiunge prima il Passo di Vallanta (2811 metri) e poi, per saliscendi, il Refuge du Viso (2460 metri, ore 2,30). Dal rifugio, traversati alcuni torrenti ed aggirate alcune lisce gobbe rocciose, si punta al pendio sottostante il Buco di Viso (ora nuovamente agibi-le) e il Colle delle Traversette (2950 metri, ore 1,15) aperto sulla valle Po. Da qui, in ripida discesa, il sentie-ro costeggia un laghetto e prosegue in direzione sud per raggiungere la strada militare che si abbassa a tor-nanti fino a Pian del Re (ore 2,30)

Sab. 29 Agosto.

Partenza ore 8.30, Stazione treni di Marradi, chi vuole può usare il treno

Difficoltà OCReferente: Stefano Tedioli cell. 339 4564776

Dom. 30 Agosto.

Partenza ore 6.30, da Faenza con mezzi propri.

Difficoltà BCReferente per attività in calendario:

Stefano Tedioli (cell. 339 4564776).

Da Gio 3 a dom. 6 Settembre

Partenza ore 6,00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi totale 14,00 oreDislivello totale 2500 metriDifficoltà EE/PDMateriali Sacco lenzuolo, casco per

chi sale alla vettaIscrizioni Da giovedì 2 Luglio,

anticipo € 100Accompag. Mauro Renzi

(cell. 339 2910833), Gigi Mazzotti (cell. 334 3777476)

Page 5: Bollettino n.2 2105 parte (a)

24MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMAPARCO FORESTE CASENTINESI, MONTE FALTERONA E CAMPIGNA: RIDRACOLI- S. PAOLO IN ALPE-RIDRACOLI

Da Ridracoli si sale su traccia non segnata fino alla strada di crinale a Ronco dei Preti, si continua quindi su stradello fino a San Paolo in Alpe. Per ritornare al punto di partenza percorreremo il bel crinale di Poggio Ridondone, con spettacolare vista sulla diga

ANELLO DI SENTIERI IN VAL MASINOSabato: San Martino Val Masino - Val di Mello - Val Romilla - P.so Averta - Val di Preda Rossa - Rif. Ponti. L’escursione ci condurrà nel regno del granito e nell’incontaminata Val di Mello (Alpi Retiche), ri-conosciuta riserva naturale nel 2009. Dal fondovalle, giunti all’abitato di Cascina Piana, guadagneremo il Passo dell’Averta risalendo l’isolata Val di Romilla, da qui raggiungeremo Val di Preda Rossa, al cospetto dei Corni Bruciati e al versante sudovest del Monte Disgrazia, il rifugio Ponti, dove dormiremo.Domenica: Rif Ponti - Bocchetta Roma - Biv. Kima - Val di Camerac-cio - Val di Mello. Oggi percorreremo una della tappe più significative del Sentiero Roma: la prima asperità sarà la nota Bocchetta Roma da cui si domina tutta la Val Cameraccio e Pizzo Torrone poi, per un breve tratto attrezzato, scenderemo in un piccolo nevaio e quindi al bivacco Kima. Da qui, il sentiero “qua-si” pianeggiante ci conduce in direzione del Passo di Came-raccio fino al bivio per la Val di Mello che percorreremo in tutta la lunghezza fino all’abi-tato di San Martino. (per i più allenati possibilità di prose-guire sul sentiero Roma verso il P.so Cameraccio - Biv. Man-zi e scendere in Val di Mello per la Val Torrone).

MTB: BRISIGHELLA, PARCO DELLA VENA DEL GESSO.Monte Rontana - Cà Carnè - Monte Mauro - Tanaccia

MANUTENZIONE E SEGNATURA SENTIERI

Tutti i Soci sono invitati a dare una mano alla segnatura e ma-nutenzione dei sentieri di nostra competenza. Attrezzi e vernici verranno messi a disposizione dalla Sezione.

Dom. 13 Settembre

Partenza ore 7,30, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 6.30 (percorrenza 15 chilometri)

Dislivello 650 metri - Difficoltà EAccompag. Andreuccio Reciputi

Sab. 19 e dom. 20 Settembre

Partenza ore 5,00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi sabato ore 8,00, domenica ore 8,00.

Dislivello Sabato 1200 metri in salita e 400 in discesa, dome-nica 600 metri in salita e 1500 in discesa.

Difficoltà EEMateriali Sacco lenzuoloIscrizioni Da giovedì 27 agosto,

anticipo € 50Accompag. Stefano Bentivogli

(cell. 338 6811768), Stefania Ghetti

Dom. 20 Settembre

Partenza ore 8.30, Stazione dei treni di Brisighella.

Difficoltà BCReferente per attività in calendario:

Stefano Tedioli (cell. 339 4564776)

Dom. 27 Settembre

Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Difficoltà EMateriali forniti dalla SezioneAccompag. Sezionali

(info tel. 0546 22966 durante orari di apertura)

Page 6: Bollettino n.2 2105 parte (a)

25MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMAIL CRINALE SPARTIACQUE DAL PASSO DELLE RADICI A LIGONCHIO

Sabato dal Passo delle Radici al rifugio Battisti, la domenica dal rifugio Battisti al Passo di Pradarena e discesa a Ligonchio. Continuiamo a per-correre i sentieri dell’Alta Via dei Parchi proseguendo il percorso degli scorsi anni lungo i crinali spartiacque che dividono l’Emilia Romagna dalla Toscana. Due tappe che corrono lungo i crinali più alti dell’intera catena, con dislivelli modesti e in un susseguirsi di vette e passi, ac-compagnati da indimenticabili vedute sulle Alpi Apuane. Si cammina sempre oltre i 1.600 metri di quota fino a toccare quasi i 2.000 metri del monte Prado, il primo giorno, e del monte Castellino, il secondo. Al Passo di Pradarena si devia verso Ligonchio dove ci aspetta il pullman.

SANTA MARIA IN PUROCIELO, CÀ DI MALANCA, MONTE COLOMBO, SANTA MARIA IN PUROCIELO

Tradizionale escursione, con le sezioni CAI vicine, lungo il sentiero che tocca le località della vallata di Purocielo che furono teatro, il 9 ottobre 1944, di aspre battaglie fra i partigiani della 36^ Brigata Garibaldi e le truppe nazifasciste. Il percorso è di facile percorribilità e per tutti. A Cà di Malanca visita al “Museo della Battaglia Partigiana” e pranzo con polenta e salsiccia preparato dal Gruppo Alpini di Conselice. Indispen-sabile la prenotazione entro giovedì 8 ottobre

LARICI IN VESTE AUTUNNALE NELLA VALLE DEI MOCHENICamminate sulle pendici delle montagne che coronano la terra ricca di storia e tradizioni d’una delle popolazioni, i Mocheno-Cimbri, mino-ranza etnica del Trentino. 1° giorno: Da Palù del Fersina ai rifugi Sette Selle e Lago ErdemoloL’escursione proposta si svolge in Valle dei Mòcheni (Bersntol in mòcheno, Fersental in tedesco), nota anche come Valle del Fèrsina. La valle è attorniata dalle vette incontaminate del settore occidentale della Catena dei Lagorai ed è ricca di pascoli e di boschi, in particolare larici e abeti rossi. La sua economia è essenzialmente agricola: rinomata la coltivazione di piccoli frutti (fragole, lamponi, more, mirtilli ecc.), par-ticolarmente sviluppatasi nell’ultimo ventennio soprattutto nei dintorni di Sant’Orsola Terme.2° giorno: Da Palù del Fersina al passo Cagnon di sopra. L’escursione è un itinerario ad anello con partenza da Palù del Fersina (loc. Frotten), fino al Passo Cagnon di sopra e successivamente fino al Passo di Val Mattio: ci addentreremo per solitarie vallate a nord di Palù del Fersina..

Sab. 3 e dom 4 Ottobre

Partenza ore 6,00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi sabato ore 5,00, domenica ore 6,00.

Dislivello sabato 600 metri, domeni-ca 500 metri

Difficoltà EMateriali Sacco lenzuoloIscrizioni Da giovedì 3 settembre,

anticipo € 50Accompag. Stefano Mirandola

cell. 3496905515, Sandro Sportelli cell. 347 4792623

Dom. 11 Ottobre

Partenza ore 8,30, mezzi propri da Piazzale Pancrazi

Tempi Ore 3.00Dislivello Mt. 300Difficoltà EAccompag. Sezionali

Sab.17 e dom. 18 Ottobre

Partenza ore 5,00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi sabato ore 6,30, domenica ore 7,00

Dislivello sabato 1200 metri, dome-nica 1200 metri.

Difficoltà EIscrizioni Da giovedì 10 settembre,

anticipo € 50Accompag. Anna Beltrami

cell. 347 8409292, Laura Bettoli cell. 347 0569098, Riccardo Bisello cell. 333 4818821

Page 7: Bollettino n.2 2105 parte (a)

26MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMACASOLA VAL SENIO: ESCURSIONE E FESTA DEI FRUTTI DIMENTICATI

In collaborazione con la Pro Loco di Ca-sola Val Senio ed alcuni Soci della Sezio-ne CAI di Faenza, percorreremo un facile anello di sentieri nel territorio circostante, con percorso da definire. Il ritrovo per la partenza è alle ore 8,30 presso il piazzale della palestra di Casola Val Senio, dove ci attenderanno gli accompagnatori del CAI.

MTB: RONTA, GIRO DEI COLORI.Frassineta - Pratelle - Moscheta - Vacchile - Farfareta.

ESCURSIONE NELLA VALLATA DEL TORRENTE SENIOS.P.306 (circa 3 chilometri a valle di Palazzuolo) - Monte del Pozzo - La Dogana - Cortecchio - Valdonica - S.P.306. L’escursione percorre diversi tratti di sentiero non segnati.

RIETI SOTTERRANEA E SALITA AL MONTE TERMINILLODue giornate trascorse nell’ombelico d’Italia: la città di Rieti, centro d’Italia. Visiteremo la città sotterranea fatta di volte, architravi e anti-chi vicoli. Ci faremo guidare alla scoperta dei segreti rimasti nascosti per secoli, da poco riscoperti e riportati allo splendore. Saliremo poi, durante la giornata successiva, fino a raggiungere la vetta del Monte Terminillo attraverso un impegnativo itinerario che, dopo 14 chilometri ad anello, ci riporterà al punto di partenza. Un bel giro di circa sei ore, molto spettacolare per i paesaggi, a volte con passaggi abbastanza im-pegnativi, in sostanza una bella esperienza. http://www.villapotenziani.it/italiano/villa/hotel_rieti.htmlhttp://www.hotelmiramonti.rieti.it/italiano/home/

Dom. 18 Ottobre

Partenza ore 8,30 dalla palestra di Casola Val Senio, pran-zo al sacco oppure presso gli stand della festa

Tempi ore 4.30Dislivello 600 mt - Difficoltà: EAccompag. Francesco Rivola

(cell. 335 5423339), Pier Luigi Dalla Vecchia (cell. 335 7744080)

Sab. 24 Ottobre.

Partenza ore 8,30, Stazione dei treni di Ronta.

Difficoltà OCReferente: Stefano Tedioli

(cell. 339 4564776).

Dom. 25 Ottobre

Partenza ore 8.00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco.

Tempi ore 6,00 - Disliv. 800 mtDifficoltà EAccompag. Massimo Casadio

(cell. 3280619066), Romano Leonardi (cell. 339 2639866)

Sab. 7 e dom. 8 Novembre

Partenza ore 5,00, pullman da Piazzale Pancrazi, pranzi al sacco

Tempi domenica ore 6, 00Dislivello domenica 1550 metriDifficoltà EEIscrizioni da giovedì 1 ottobre,

anticipo € 50.Accompag. Andrea Martinino

(cell. 3346549308)

Page 8: Bollettino n.2 2105 parte (a)

27MAGGIO_AGOSTO_2015

PROGRAMMA

ATTENZIONE! Avviso a tutti i Soci interessati: si è formato un gruppo di escursionisti che, con-dizioni meteo permettendo, tutti i mercoledì escono in escursione infrasettimanale. Per informazioni, accordi e adesione alle uscite s’invitano i Soci interessati a contattare i Soci referenti: Mauro Renzi cell. 339 2910833, Ettore Fabbri cell. 338 3367060.Proseguono le camminate serali di “Passo dopo Passo”, con appuntamento il martedì e il venerdì alle ore 21,00 presso la fontana monumentale; i percorsi sono pubblicati il giorno precedente su facebook e sul sito del Comune di Faenza:

IL SENTIERO DEI CRISTALLINuovo sentiero attorno a Monte Mauro, nel Parco della Vena del Ges-so: percorreremo questo nuovo sentiero ai piedi di Monte Mauro, alla scoperta delle antiche cave di “Lapis Specularis”, il gesso usato come vetro nelle finestre dagli antichi Romani. Dopo alla visita delle cave, continuiamo l’escursione con la salita di Monte Mauro.

PRANZO SOCIALE PRESSO L’AGRITURISMO SANTA RE-PARATA, TRA MODIGLIANA E LUTIRANO

Tradizionale incontro conviviale con Soci, familiari e simpatizzanti. Come di consueto durante l’incontro saranno consegnati i distintivi ai Soci che ininterrottamente so-no iscritti al Sodalizio da venticinque anni. Nella mattinata (come aperitivo) sarà fatta una breve escursione.

USCITA A CÀ DI GUZZO, SULL’APPENNINO IMOLESEAndremo a percorrere questo sentiero nel basso Appennino imolese, ancora ricco di ruderi e testimonianze della presenza umana fino al dopo guerra. Partenza da Belvedere (Sassoleone) e per stradelli di cre-sta arriveremo fino al crinale dei Casoni di Romagna, da qui a Cà dei Gatti (sede della 62° Brigata Garibaldi) per giungere a Cà di Guzzo, sede del comando partigiano dove, fra il 26 e il 27 settembre del 1944, si consumò un’aspra battaglia fra tedeschi e partigiani, che subirono grosse perdite. Proseguiremo poi per Giugnola e per il ritorno a Belve-dere con un facile sentiero ad anello. Lungo il percorso si incontrano due bei mulini antichi, si costeggia il parco della Martina, con ofioliti emergenti in alcuni punti, e si attraversa due volte il torrente Sillaro. Il territorio è rimasto spoglio come durante l’ultima guerra.

Dom. 15 novembre

Partenza ore 8,00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 6,30 - Disliv. 600 mtDifficoltà EAccompag. Francesco Rivola

(cell. 335 5423339), Pier Luigi Dalla Vecchia (cell. 335 7744080)

Dom. 22 Novembre

Partenza ore 8,00 mezzi propri da Piazzale Pancrazi

Tempi ore 3.00Dislivello 300 metriDifficoltà EIscrizioni Obbligatoria entro giovedì

19 Novembre con anticipo di € 10.00.

Accompag. Sezionali info tel. 0546 22966 durante orari di apertura

Dom. 29 novembre

Partenza ore 8,00, mezzi propri da Piazzale Pancrazi, pranzo al sacco

Tempi ore 6.00Dislivello metri 600Difficoltà EAccompag. Franco Conti

(cell. 3346438221) e accompagnatori del CAI di Imola